"Capoverdiana di nascita, senegalese per formazione, parigina per studi e, infine, italiana di adozione, Karin Mensah è una didatta di alto livello – dirige l'Accademia superiore di canto di Verona – e, da tempo, è una figura di riferimento come turnista nell'ambito del pop italiano e in molte trasmissioni tv, pur avendo un solido retroterra jazzistico". (...)  Il disco è splendido e il suo ascolto è caldamente consigliato: potrebbe essere una rivelazione. 

Luca Conti - Musica Jazz ottobre 2013


Nella voce di Karin Mensah confluiscono diverse esperienze di vita e professionali. E' nata e cresciuta a Dakar nella comunità di capoverdiani lì stabilitasi da lungo tempo; poi in Francia, dove si è laureata, per approdare in Italia: qui corona il suo sogno di studiare canto lirico. All'esperienze di vita e alle sue radici, si aggiungono quelle professionali al fianco di tanti artisti del pop italiano e internazionale e una lunga militanza nelle Tv nazionali, nonché la sua carriera da solista e da direttrice dell'accademia superiore di canto di Verona. Tanta esperienza ha dato i suoi frutti sintetizzati perfettamente in questo agile e limpido manuale di canto moderno. Alceste Ayroldi per Jazzitalia


"...Karin ha il fuoco che le scorre nelle vene, proprio come la terra da cui proviene, situata nell’arcipelago vulcanico di Capoverde. Oltre alla grinta, Karin, ha dalla sua parte anche un sorriso che abbaglia e una voce che scuote chi l’ascolta. La formazione di Karin però non si limita solo alle influenze della sua terra di origine e di quella in cui è cresciuta ma è il frutto di tutti i luoghi in cui ha vissuto. La voce di Karin è come un profumo, in cui la nota di testa è occupata dal Senegal; la nota di cuore dall’Italia e dalla Francia,...; mentre la nota di fondo è facilmente identificabile nel luogo delle sue origini..." Doc Live


I ritmi africani e i colori di Capo Verde, il fragore delle onde dell’Atlantico, la terra e le spiagge di Dakar, l’aria fresca ed elegante di Parigi dal profumo di lavanda, baguette, Champagne e Jazz e il fuoco latino e passionale italiano della città degli innamorati, Verona… Queste pennellate di colori africani ed europei, di suoni, di parfum, di sapori e di feelings sono gli ingredienti che incontrano il talento e il dono di una donna come Karin creando così un’artista unica e straordinaria che dà voce alla sua arte attraverso il canto. Elisa Minelli per Music Wall


INTERVISTA Musica Jazz  
RECENSIONE Musica Jazz 
INTERVISTA Musicwall